Castello di Monsanto Riserva

Castello di Monsanto Riserva Chianti Classico D.O.C.G. Riserva

Castello di Monsanto Riserva

Chianti Classico D.O.C.G. Riserva

In assoluto l’etichetta più prodotta dall’azienda, a testimonianza della filosofia di Monsanto verso il Sangiovese, che sui nostri suoli acquisisce una forza e una tensione che va aspettata. Un’etichetta tra le più antiche in Italia, la cui diffusione commerciale, cominciata negli anni 60 del secolo scorso, ne ha fatto un ambasciatore dell’intera denominazione nel mondo.

Denominazione

Chianti Classico D.O.C.G. Riserva

Primo anno di produzione

1962

Vitigni

90% Sangiovese; 10% Canaiolo e Colorino

Sistema di allevamento

Guyot e cordone speronato


Vinificazione

In tini di acciaio tronco-conici a temperatura controllata con sistema di svuotamento (Délestage) e rimontaggi per circa 18/20 giorni.

Maturazione o invecchiamento

Affinamento parte in botti di rovere da 38 HL e parte in tonneaux di secondo passaggio per circa 18 mesi

Affinamento

Sei mesi in bottiglia

94/100

Doctor Wine

Rubino intenso e vivo . Avvolgente e fine al naso , lievemente balsamico , con note di vaniglia, cassis, tabacco , menta e amarena.Sapore composto e teso , tannini fitti molto ben integrati.Finale di ottima lunghezza.

Daniele Cernilli

94/100

James Suckling

James Suckling

95/100

Tony Wood Italian Wines

Corona

Vini Buoni d'Italia

92/100

Vinous

The 2018 Chianti Classico Riserva is a bold powerful wine. Black cherry, iron, tar, menthol and licorice give the 2018 a super-distinctive, wild profile. There is plenty of depth and volume. In 2018, the Riserva offers a decidedly wild, gamy expression of Sangiovese. Best of all, the Riserva remains a fabulous value.

Antonio Galloni

90/100

Wine Spectator

Bruce Sanderson

Andamento climatico

Il 2018 è iniziato con un germogliamento precoce a causa delle temperature sopra la media di marzo e aprile. In seguito, il mese di maggio è stato abbastanza piovoso, ma dal 10 giugno in poi le temperature hanno ripreso a salire e al Castello di Monsanto abbiamo avuto una bella estate con poche piogge nel mese di agosto.

L'invaiatura è iniziata alla fine di luglio ed è proseguita piuttosto lentamente nel mese di agosto. Le temperature estive sono state nella norma. A settembre, in particolare, abbiamo avuto un susseguirsi di giornate soleggiate con buone escursioni termiche fra giorno e notte, che hanno consentito alle uve di raggiungere il livello di maturazione fenolica e aromatica previsto. La vendemmia delle uve rosse è iniziata a metà settembre e si è conclusa a metà ottobre. I vini del 2018 sono caratterizzati dalla piacevole nota fruttata e dalla notevole acidità, ben integrata in una struttura tannica ricca di personalità.

Castello di Monsanto Riserva